Il sito di Attilio Folliero
18/06/07 Petrolio
martes, 06 abril 2010 23:12
Escritos en Español
Español
Articoli di Attilio Folliero sul Venezuela
Venezuela 
Búsqueda personalizada
Principal Arriba 04/01/07 Peajes 07/01/07 Brindis 10/01/07 Rincone 15/01/07 Diario Vea 17/01/07 V. Acosta 18/01/07 Debate 19/01/07 Araujo 24/01/07 Universal 26/01/07 Larriva 01/02/07 Tal Cual 08/02/07 Rueda 11/02/07 Socialismo 15/02/07 Bsf 27/02/07 Caracazo 01/03/07 Haiti 05/04/04 Stampa 18/04/07 Parlatino 25/04/07 Venirauto 27/04/07 Gramsci 01/05/07 Epocale 27/05/07 Caso RCTV 28/05/07 RCTV 29/05/07 Adidas 01/06/07 Piramides 02/06/07 Chavez 08/06/07 Voce Italia 13/06/07 Chavez 16/06/07 Google 18/06/07 Petrolio 26/06/07 VTV 26/06/07 Luis Posada 28/06/07 Beppe Grillo 01/07/07 Repubblica 01/07/07 Omero Ciai 06/07/07 Aniversario 15/07/07 Simposio 19/07/07 Cacciatore 20/07/07 Gramsci 21/07/07 Publico 01/08/07 Risposta 21/08/07 Internet 22/08/07 Storia Internet 10/09/07 Crisi 25/09/07 Itanica 02/10/07 Alma Mater 21/10/07 Cuba 29/10/07 Satelite 01/11/07 Bloqueo Cuba 04/11/07 Manipolare 04/11/07 Riforma 05/11/07 Baduel 08/11/07 Messaggero 08/11/07 Riforma 09/11/07 Caricaturas 11/11/07 Callate 12/11/07 Apicella 14/11/2007 Solidaridad 14/11/2007 Album 22/11/07 Nocioni 23/11/07 Meyssan 01/12/07 Chavez 02/12/07 Resultados 03/12/07 NO
Dal 15/10/2006
Google Analytics
Page Rank Check
 
Principal
Arriba

Attilio Folliero, LPG, Caracas, 18/06/2007

La fine dell’apertura petrolifera in Venezuela

 

L'induistria petrolifera venezuelana é stata nazionalizzata negli anni settanta. I governi neoliberali di questo paese degli anni ottanta e novanta, attraverso una legge cosiddetta dell’"Apertura Petrolifera", avevano aggirato il problema di un petrolio nazionalizato, praticamente dando la gestione dei pozzi ad imprese private, che operavano non solo sfruttando i pozzi come se fossero di sua proprietá, ma determinando un doppio danno al Venezuela: da un lato ingressi bassissimi, e dall'altro un danno ancora ancora piú grave che quello economico. Il petrolio venezuelano ha la carattersitica di essere pesante e per essere estratto in molti casi é necessario "liquefarlo" attraverso un meccanismo di riscaldamento, utilizzando il gas. Le imprese private per massimizzare i profitti e ridurre le spese evitavano l'utilizzo di questo processo. Cosí facendo estraevano da un pozzo la parte di petrolio piú liquida e piú superficiale, ossia percentuali bassisime che in alcuni casi arrivavano ad essere solamente del 5/10% della quantitá di petrolio estraibile. Il resto del petrolio, eliminata la parte piú liquida si induriva e solidificava ed oggi per poterlo eventualemnte estrarre da quei pozzi, sfruttati dalle multinazionali, ci sarebbe bisogno di una maggiore quantitá di energia (gas) per portarlo dallo stato praticamente solido a quello liquido, con costi di estrazioni notevolmente piú alti.

 

A partire da quest'anno (1 maggio) viene abolita questa legge dell'"Aperetura petrolifera" che consentiva praticamente alle multinazionali di sfruttare il petrolio venezuelano come se fosse suo, con ridicole "regalias" per lo Stato venezuelano, ossia la percentuale spettante allo Stato per ogni barile di petrolio estratto. Tali percentuali in determinati momenti arrivarono ad essere dell'1%. Praticamente lo Stato venezuelano regalava il suo petrolio alle multinazionali.

 

Con Chavez, la musica cambia: per alcuni casi si rinegoziano i contratti, elevendo le “regalias”, per altri si creano imprese miste, dove il pacchetto di maggioranza é nelle mani  del Venezuela. Le societá internazionali coinvolte erano 32. La maggior parte di esse, fin da subito trovano l’accordo col Governo venezuelano e PDVSA, l’impresa petrolifera nazionale, in quanto ben conscienti che non potevano continuare a “rubarsi” il petrolio all’infinito. Alla fine tutte hanno trovato l’accordo, meno una, l’italiana ENI, che ha deciso di adire le vie legali internazionali, che probabilemnte non la vedranno favorita in quanto la sua azione si svolge contro uno Stato Sovrano in materia di politica petrolifera. Anche il fatto che nessun’altra multinazionale abbia deciso di adire le vie legali é sintomatico della consapevolezza della enorme difficoltá di riuscire a vincere una causa del genere.

feed
OK notizie
Folliero su Tecnocotizie
Add to Google Reader or Homepage
http://www.wikio.it
twitterSlidefacebookVideo in Daily Motion
folliero.it
Dal 26/01/2001
Nel sito gli scritti, gli articoli, le poesie, i racconti, di Attilio Folliero e Cecilia Laya, ma anche i principali eventi della propria vita. Spazio anche alle famiglie ed alle città di origine, Lucera, in Italia e Caracas, in Venezuela.
Articoli di Attilio Folliero sul Venezuela
Dal 2001 il Venezuela negli articoli di Attilio Folliero e Cecilia Laya
Galeria fotografica
Matrimonio Attilio Folliero e Cecilia Laya Lucera, 10/09/2004

selvas blog

Siti amici
Se hai un sito/Blog e vuoi intercambiare il link, contattaci


Sitios Amigos
Si tienes
un Sitio o Blog y quieres intercambiar el enlace, contáctanos
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale prodotto da Attilio Folliero e Cecilia Laya. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della legge n. 62 del 07.03.2001 e leggi successive.
Articoli, poesie e racconti contenuti in questo sito sono Copyleft
E' permessa liberamente la loro riproduzione, citando autori e link. Comunicateci se riprendente un nostro scritto ed inseriremo il link al vostro sito/blog nella nostra pagina dei siti amici.
Eventuali loghi e marchi proposti in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. Generalemente le immagini proposte sono di nostra proprietà o tratte dalla rete. Se stiamo utilizzando
immagini di proprietà, ovviamente inconsapevolemente,  comunicatecelo e provvederemo ad eliminarle immediatamente.