Il sito di Attilio Folliero
26/02/10 Uribe
martes, 06 abril 2010 23:12
Escritos en Español
Español
Articoli di Attilio Folliero sul Venezuela
Venezuela 
Búsqueda personalizada
Principal Arriba 14/01/10 Bilancio 09 14/01/10 Borse 1 14/01/10 Borse 2 14/01/10 Borse 3 14/01/10 Borse 4 14/01/10 Borse 5 22/01/10 Capital 23/01/10 Futuro 24/01/10 RCTV 24/01/10 Televideo Rai 24/01/10 Latifondismo 27/01/10 Tremonti 08/02/10 Honduras 24/02/10 RCTV Mundo 25/02/10 Niger 26/02/10 Uribe 17/03/10 Cascioli 29/03/10 Moneta 06/04/10 Istigazione 24/05/10 Titoli Usa
Dal 15/10/2006
Google Analytics
Page Rank Check
 
Principal
Arriba
Alvaro Uribe Velez il narcotrafficante n. 82
Attilio Folliero, Caracas 28/02/2010

In questi giorni, ben tre notizie di rielvo internazionale si riferiscono al presidente colombiano Álvaro Uribe Vélez.

La riforma costituzionale in Colombia

Uribe è da otto anni presidente della Colombia ed in base alla attuale costituzione non può ripresendarsi per un terzo mandato. Le costituzioni - si sa - possono essere modificate e le stesse contengono i meccanismi per farlo. Dunque niente da ridire sul fatto che Uribe abbia proposto una modifica alla Costituzione per potersi ricandidare. Il popolo colombiano si pronuncerà in un referendum e se la maggioranza approvasse la modifica non ci sarebbe niente da ridere e nessun organo di informazione mondiale - e ne siamo certi - troverebbe niente da ridire, al contrario di quanto accaduto nel caso delle riforme costituzionali in Venezuela, in Niger o del semplice tentativo di iniziare una riforma in Honduras. In questi casi tutti a criticare, perchè in realtà chi proponeva queste riforme non era precisamente un alleato dell'imperialismo dominante, che di fatto controlla i grandi media informativi. Dunque nel caso della possibile riforma costituzionale in Colombia - com'è giusto che sia - nessuno si permetterà di criticarla. Al momento è in corso presso la corte suprema colombiana, un giudizio di ammissibilità del referndum. Nelle prossime ore sapremo se in Colombia ci sarà un referendum per la modifica della costituzione. Dunque la prima notizia riguarda la possibilità che in Colombia si svolga un referendum per decidere la riforma della Costituzione.

Aggiornamento: La corte suprema colombiana ha negato non ha ritenuto ammissibile il referendum, di conseguenza sfuma per Uribe la possibilità di potersi candidare per un terzo mandato.

L'arresto dell'ex presidente del Congresso, cugino del presidente Uribe

L'altra importante notizia riguarda l'arresto di Uribe Escobar, ex senatore ed ex presidente del Congresso, cugino del presidente Uribe. E' stato arrestato nella sua casa di Medellin per presunta connessone coi paramilitari, legati al narcotraffico. I giudici hanno creduto alle rivelazioni di un pentito, l'ex paramilitare Jairo Castillo Peralta il quale ha confessato le connessioni con i paramilitari e con Salvatore Mancuso, riconociuto leader dei paramilitari.

Il capo della Cia a Bogotà per incontrare Uribe

La notizia più importante riguarda l'incontro privato del direttore della Cia León Panetta con Uribe. La Colombia è il più fedele alleato degli Stati Uniti in America Latina. E' indubbio che tale visita sia da mettere in relazione con il recente vertice del Gruppo di Rio a Cancun, in Messico. In questo vertice è stata decisa la creazione di una nuova OSA, Organizzazione di Stati Americani che integri tutti i paesi dell'America Latian e del Caribe, ma lasciando fuori USA e Canada.

Se il direttore della Cia in persona si è scomodato per raggiungere Bogotà è evidente che dietro ci siano motivi importanti.

Chi è Alvaro Uribe? Come mai Uribe è così legato agli USA?

Come mai Uribe è così legato agli Stati Uniti? La risposta si intuisce chiaramente, quando si analizza la vita di questo personaggio. Uribe, prima di dedicarsi alla poltica, negli ambienti investigativi statunitensi (DEA, CIA, FBI) era conosciuto come uno dei più pericolosi narcotrafficanti.

Negli archivi della "National Security" esiste un elenco dei trafficanti più pericolosi e ricercati del mondo ed Alvaro Uribe occupa il posto n. 82 di questa lista. Evidentemente Alvaro Uribe è stato messo a capo del Governo Colombiano per servire totalmente gli Stati Uniti. Di fronte ad un eventuale tentennamento, gli Usa possono tirargli fuori il suo passato e richiedere l'estradizione. Pennetta è andato a Bogotà a ricordargli il suo passato?

http://www.gwu.edu/~nsarchiv/NSAEBB/NSAEBB131/dia910923.pdf

http://www.gwu.edu/~nsarchiv/NSAEBB/NSAEBB131/index.htm

feed
OK notizie
Folliero su Tecnocotizie
Add to Google Reader or Homepage
http://www.wikio.it
twitterSlidefacebookVideo in Daily Motion
folliero.it
Dal 26/01/2001
Nel sito gli scritti, gli articoli, le poesie, i racconti, di Attilio Folliero e Cecilia Laya, ma anche i principali eventi della propria vita. Spazio anche alle famiglie ed alle città di origine, Lucera, in Italia e Caracas, in Venezuela.
Articoli di Attilio Folliero sul Venezuela
Dal 2001 il Venezuela negli articoli di Attilio Folliero e Cecilia Laya
Galeria fotografica
Matrimonio Attilio Folliero e Cecilia Laya Lucera, 10/09/2004

selvas blog

Siti amici
Se hai un sito/Blog e vuoi intercambiare il link, contattaci


Sitios Amigos
Si tienes
un Sitio o Blog y quieres intercambiar el enlace, contáctanos
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale prodotto da Attilio Folliero e Cecilia Laya. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della legge n. 62 del 07.03.2001 e leggi successive.
Articoli, poesie e racconti contenuti in questo sito sono Copyleft
E' permessa liberamente la loro riproduzione, citando autori e link. Comunicateci se riprendente un nostro scritto ed inseriremo il link al vostro sito/blog nella nostra pagina dei siti amici.
Eventuali loghi e marchi proposti in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. Generalemente le immagini proposte sono di nostra proprietà o tratte dalla rete. Se stiamo utilizzando
immagini di proprietà, ovviamente inconsapevolemente,  comunicatecelo e provvederemo ad eliminarle immediatamente.