Il sito di Attilio Folliero
Pittura
martes, 06 abril 2010 23:12
Escritos en Espa˝ol
Espa˝ol
Articoli di Attilio Folliero sul Venezuela
Venezuela 
B˙squeda personalizada
Principal Attilio Folliero Articoli Poesie Racconti Cecilia Laya Stampa, Radio, TV Pittura Attilio e Cecilia Sposi Famiglia Luigi Folliero Portobello Tesi La Sapienza Tesi Master San PioV Progetto Master Elea Ceseiv Eventi Viaggi Lucera Caracas Dati economici Dati Internet Siti amici Ricerca - Buscar Galleria Fotografica Sitio en Espa˝ol
Dal 15/10/2006
Google Analytics
Page Rank Check
 
Principal
Attilio Folliero e Cecilia Laya: La stagione della pittura

Ci fu un periodo della vita di Attilio Folliero, alla fine degli anni ottanta, in cui si dedica alla pittura, anche se solo sporadicamente. Fu una stagione breve, anche se a volte gli torna la voglia di riprendere i pennelli. A stimolarlo fu un suo carissimo amico, Giuseppe Guerrieri ai tempi dell'UniversitÓ.

La sua stanza, la numero 186, al quinto piano dell'ala vecchia della residenza universitaria di Via de Lollis, a Roma, nell'anno accademico 1985-1986 e poi ancora nell'anno accademico1988-1989, questa volta la numero 196, sempre a quel quinto piano, era una sorta di galleria d'arte e centro di ritrovo di "pensatori" con cui discutere di tutto, di politica, di economia, della societÓ, ma anche di arte, di sport, di fisica, di informatica, di personal computer e di Internet, praticammnete agli albori. Fu proprio in quest'ambito che cominci˛ ad utilizzare il computer presso il Cattid, centro per le applicazioni didattiche a distanza.

Si ricorda ancora una accesa discussione sul teletrasportatore molecolare, l'amico Sergio, fisico, molto poco possibilista su una simile realizzazione e lui, assieme a Giuseppe possibilisti.

Quelle stanze erano una sorta di galleria d'arte con alle pareti affissi i propri lavori, inizialmente disegni su fogli di carta; successivamente pass˛ alla tela (tempera ed olio).

In estate, durante la permanenza a casa, incomicia ad utilizzare come base il compensato, per fare quadri di grandi dimensioni; avrebbe voluto fare cose gigantesche, ma ovviamente ero limitato dalla mancanza di uno spazio; le pareti della sua cameretta e del corridoio di casa si riempirono di suoi quadri. Erano opere originali, per due aspetti: in primo luogo perchŔ erano quasi tutte circolari; in secondo luogo la parete era parte integrante del quadro, ossia quei quadri erano pensati per una parete di un colore ed un luogo ben preciso .

Una rara foto di Attilio Folliero durante la lavorazione di "Spazi di libertÓ" (1989/90)

 

 
The history

Alcune opere avevano la caratteristica che non erano dipinte a quattro mani, assieme a Giuseppe Guerrieri. E' il caso dell'opera "Lo stress", con la tecnica della tempera su carta. In realtÓ "lo stress" Ŕ il titolo abbreviato utilizzato in questo frangente; il titolo originale venne scritto dietro il quadro ed era cosi lungo che non entr˛, pertanto fu necessario utilizzare un foglio a parte. Il titolo era un "romanzo" necessario per descrivere il significato dell'opera.

"Stress" di Attilio Folliero e Giuseppe Guerriei (1988)

Successivamente si inseriranno altre opere di Attilio Folliero.

Anche Cecilia Laya ebbe una stagione della pittura (continua)

Caracas, 25/06/2009

feed
OK notizie
Folliero su Tecnocotizie
Add to Google Reader or Homepage
http://www.wikio.it
twitterSlidefacebookVideo in Daily Motion
folliero.it
Dal 26/01/2001
Nel sito gli scritti, gli articoli, le poesie, i racconti, di Attilio Folliero e Cecilia Laya, ma anche i principali eventi della propria vita. Spazio anche alle famiglie ed alle cittÓ di origine, Lucera, in Italia e Caracas, in Venezuela.
Articoli di Attilio Folliero sul Venezuela
Dal 2001 il Venezuela negli articoli di Attilio Folliero e Cecilia Laya
Galeria fotografica
Matrimonio Attilio Folliero e Cecilia Laya Lucera, 10/09/2004

selvas blog

Siti amici
Se hai un sito/Blog e vuoi intercambiare il link, contattaci


Sitios Amigos
Si tienes
un Sitio o Blog y quieres intercambiar el enlace, contßctanos
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicitÓ, esclusivamente sulla base della disponibilitÓ di materiale prodotto da Attilio Folliero e Cecilia Laya. Pertanto, non pu˛ considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della legge n. 62 del 07.03.2001 e leggi successive.
Articoli, poesie e racconti contenuti in questo sito sono Copyleft
E' permessa liberamente la loro riproduzione, citando autori e link. Comunicateci se riprendente un nostro scritto ed inseriremo il link al vostro sito/blog nella nostra pagina dei siti amici.
Eventuali loghi e marchi proposti in questo sito sono di proprietÓ dei rispettivi proprietari. Generalemente le immagini proposte sono di nostra proprietÓ o tratte dalla rete. Se stiamo utilizzando
immagini di proprietÓ, ovviamente inconsapevolemente,  comunicatecelo e provvederemo ad eliminarle immediatamente.